BOLIDE 01


Bolide 01 rappresenta e celebra la velocità nel suo massimo compimento.

 

In sé racchiude molteplici elementi, ognuno dei quali completa se stesso nella relazione con l’altro, senza però venire meno alla propria identità. 

 

Il sigillo frontale, Bolide 01, sancisce e suggella l’intera opera.

 

Rappresentazione classica sintetizzata attraverso linee e forme, volumi e smaterializzazioni, ribaltamenti prospettici e illusioni di trasparenze che rendono lo spettatore parte attiva nella stessa scoperta dell’opera.”

Lorenzo Foglia

 


Interamente realizzata da una lastra di argento 1000, attraverso tiratura a martello, sbalzo e cesello dal Maestro Lorenzo Foglia, l’opera misura in altezza 40 cm, il suo diametro alla base è 15 cm ed il peso 1500 gr

 

Bolide 01 è visitabile dal 10 giugno 2021 presso il Museo dell’Automobile di Torino


L’opera Bolide 01 dell’Artista orafo scultore Lorenzo Foglia parte dall’elaborazione del concept della glacette K-OVER, pensata dall’omonimo brand fiorentino per la bottiglia di champagne classica, ed approda alla realizzazione del formato Jéroboam (l’iconico formato da 3 litri delle premiazioni delle gare di F1).

La sfida è stata mantenere le proporzioni ed il design del brand trasferendoli in un formato 4 volte maggiore: infatti, la particolarità del metallo utilizzato, argento puro, ha reso necessarie tecniche di lavorazione della lastra originaria particolari, quali la saldatura per contatto e la tiratura a martello, al fine di non utilizzare leganti che ne abbassassero il titolo.

La realizzazione della stessa glacette rappresenta, quindi, nel suo progetto, sviluppo e resa in metallo, un’opera di scultura orafa di alto livello tecnico.

 

Il foglio, a questo punto, era bianco, ma il foglio è sempre bianco per l’Artista.

 

L’idea della complessa architettura iconografica dell’Opera nasce da una duplice riflessione sul contesto dell’opera stessa: da una parte la suggestione del mondo delle corse, dall’altra quella del superamento dell’Uomo dei propri limiti.

Bolide 01 si sviluppa, quindi, nella sintesi di elementi che riconducono alla celebrazione della velocità e della vittoria.

 

E così, sul fronte dell’Opera si delineano due braccia ad alto rilievo a reggere la bottiglia stessa che terminano con le due mani aperte quasi a formare due ali che spiccano il volo. Al centro emerge il bolide, lucente simbolo di vittoria, energia, libertà, eternità e ricerca della vita, rappresentato da una stella a 5 punte inanellata da un cerchio che con la sua coda di fuoco crea un movimento ascensionale, vero e proprio sigillo dell’itera Opera. Completa la visione frontale un nastro i cui estremi si ritrovano, creando un gioco di intrecci che armonizzano il passaggio al retro dell’opera, nelle visioni laterali sui quali sono riportate le scritte “CARPE DIEM” ed “IN TOTO”.

Nella visione posteriore  spicca, grazie all’intreccio del nastro che ne crea la forma stessa, un calice, tenuto da quelle stesse mani che stringono la bottiglia nella visione frontale. E in un gioco di ribaltamenti prospettici e illusioni di trasparenze si leggono, incisi, gli elementi simbolici della visione frontale; i nastri, le braccia, le punte inferiori della stella.

La scelta cromatica data dall’annerimento dell’elemento braccia/mani esalta la lucentezza del simbolo centrale, il bolide, e contrasta con il vibrante martellato della struttura bottiglia/calice, quasi a rendere palpabile il perlage dello champagne e rafforza il significato dalle scritte sui nastri laterali, moniti e celebrazioni della vittoria dell’Uomo sui suoi stessi limiti e sul mito stesso della velocità.

 

Completa l’Opera un alto basamento in legno che ne enfatizza le dimensioni ed il significato di premio.

 

Il titolo dell’opera, Bolide 01, nasce dall’unione dell’elemento principale, il Bolide appunto, e dai due numeri binari 0 e 1, nel loro significato booleano di vero o falso, di presenza o assenza, di essere o non-essere e quindi, per traslato, di vittoria o sconfitta. 


Il concetto di velocità, con il suo mito e le sue rappresentazioni, costituisce un aspetto precipuo del XX e del XXI secolo: all’inizio del 1905 in pochi si sarebbero aspettati che quello sarebbe stato l’anno rivoluzionario per la storia della fisica, della scienza, delle arti e del pensiero. In 12 mesi, un allora poco conosciuto fisico tedesco, Albert Einstein, pubblicò 5 dei suoi più importanti lavori, i cosiddetti Annus Mirabilis Papers, nei quali postulava una nuova relazione fra spazio e tempo e la nascita del concetto di velocità in chiave moderna. Si assisteva alle due più importanti rivoluzioni del Ventesimo secolo: la formulazione della teoria della relatività e della teoria quantistica.

La velocità, vettore che descrive la rapidità, la direzione ed il verso della traslazione nello spazio di un corpo in funzione del tempo, avrebbe assunto un ruolo fondante per il pensiero e nell’espressione artistica da quel momento in poi: si pensi alla rivoluzionaria opera Les demoiselles d'Avignon di Picasso del 1907 in cui lo spazio gioca con il tempo di osservazione del soggetto o al movimento Futurista, dove lo spettatore non guarda passivamente l'oggetto statico, ma ne è come avvolto, testimone di un'azione rappresentata durante il suo svolgimento. Il mondo si trova a confrontarsi con nuovi miti, dalla nascita delle grandi case automobilistiche alla conquista della terza dimensione e dei cieli, dal boom economico all'accelerazione delle comunicazioni. Il concetto di velocità e il mito ad essa connesso influenzano e trasformano la società, modificandone profondamente i linguaggi e le forme d'espressione, riconducendo ad una nuova visione dello spazio e del tempo: un piegamento virtuale dello spazio-tempo quantico.


Galleria



Lorenzo Foglia realizza la forma per la glacette in argento per formato Jeroboam Lorenzo Foglia creates the shape of the Jeroboam bottle silver glacette

Il disegno per la glacette in argento per formato Jeroboam realizzata da Lorenzo Foglia Lorenzo Foglia draws on silver the decoration of the Jeroboam bottle glacette

Lorenzo Foglia sbalza la glacette in argento per formato Jeroboam Lorenzo Foglia embosses the Jeroboam bottle silver glacette


Lorenzo Foglia Social Account